mercati tendenze
 
specialità di pane e pasticceria

I mercati della panificazione stanno vivendo un’epoca di rapidi mutamenti.
Mentre nei paesi con una forte tradizione di consumo di pane e prodotti affini si osserva un cambio nella gamma di prodotti e un processo di concentrazione, il pane, i panini e la piccola pasticceria sono sempre più apprezzati presso popolazioni che fino a poco tempo fa si sono alimentati di prodotti frumentosi non panificati.
Ciò dimostra che la globalizzazione dell’economica mondiale ha toccato anche il settore della panificazione e non è per nulla un fenomeno a senso unico: anche nei forni europei si producono donuts, bagels, muffins o pane azzimo e arabo, mentre lo scambio transregionale di specialità continua a crescere. Nelle metropoli ormai è facile trovare delle specialità di pane e pasticceria provenienti da quasi tutti i paesi e tutte le regioni europee.

Negli ultimi anni, si è anche osservata una regressione del consumo di pane all’interno delle mura domestiche in quasi tutti i paesi europei; di contro, però, è sensibilmente aumentato il consumo di prodotti da forno all’esterno dell’ambiente domestico. La causa di questa evoluzione è senz’altro un numero crescente di single per i quali i pasti tradizionali hanno perso importanza, ma anche una gestione degli orari di lavoro e del tempo libero diversi. Le ripercussioni si sono fatte sentire anche nel settore dei prodotti da forno. La vendita di pani interni è stagnante con una tendenza al calo, mentre invece vivono un boom prodotti nuovi del comparto snack e spuntini.
Oltre ad una varietà sempre più estesa di panini imbottiti, l’allargamento dell’offerta con piccoli pasti ha portato allo sviluppo di un’adeguata area gastronomica soprattutto nell’area della vendita.

prodotti da forno

Gli arredamenti dei negozi spesso prevedono un angolo per la preparazione di panini o piccoli banchi dove acquistare un spuntino veloce.
Negli ultimi anni sono inoltre nati moltissimi convenience stores o piccoli negozi al dettaglio; queste nuove tipologie di negozi rionali hanno buone chance soprattutto in aree residenziali in cui la concentrazione del dettaglio ha lasciato dei vuoti, oppure dove vi è una densità di consumatori che apprezzano il vantaggio del confort molto di più che l’economicità del prodotto. Da parecchio tempo il processo di concentrazione dilaga anche nel settore della panificazione, portando a strutture e imprese sempre maggiori.

Sono inevitabili in tale contesto le ripercussioni di queste concentrazioni sulla tecnologia produttiva, dato che un numero crescente di aziende raggiunge dimensioni tali da rendere economici gli investimenti tecnologici.
L’introduzione di tecnologia informatica (IT) in particolare porterà alla creazione di una rete che riunirà tutti i comparti dell’azienda, aumentando l’economia di scala ed anche la qualità del prodotto.
I vantaggi sono anche per le piccole imprese, che potranno contare su un processo produttivo razionalizzato anche per piccole quantità di prodotto ed una maggiore flessibilità e garanzia in termini di sicurezza.